Acquistano una casa e trovano casualmente il cadavere di una donna. Video del ritrovamento

0
214

Quando si compra una vecchia casa, ci si può ritrovare di tutto. Ricordi dei proprietari precedenti, storie di una vita passata, ma quello che questa coppia ha trovato, esula da ogni ritrovamento normale

L’ACQUISTO DELLA CASA

Fino al 2015, la casa era appartenuta a Mary Stewart Cerruti, una donna di 61 anni. Improvvisamente da un giorno all’altro i vicini non la videro più. In molti si preoccuparono, ma la donna non rispondeva a nessuno, per cui fu segnalata la cosa alla polizia. Dopo un controllo, la polizia dichiarò la donna scomparsa, in quanto non c’erano più sue tracce, per quanto l’avessero cercata. La casa quindi dopo due anni fu pignorata e andò all’asta. Il nuovo proprietario, iniziò a ripulirla. Trovò i resti di sei gatti morti e dei trasportini per gatti  in soffitta. Tutto sembrava ripulito e in ordine e quindi la coppia si trasferì. E’ stato solo allora che avvenne la macabra scoperta. I resti  della signora Cerruti furono trovati per caso in una intercapedine del muro del bagno di solo 20 centimetri. I nuovi proprietari, chiamarono subito la polizia  e furono ritrovati, prima frammenti di ossa e poi un intero scheletro in decomposizione, delle scarpe da ginnastica e un paio di occhiali da sole. Gli investigatori che eseguirono una serie di test forensi determinarono che i resti erano quelli della signora Cerruti.Gli investigatori non hanno trovato segni di violenza sul corpo della donna e dalle indagini che si sono svolte, sono arrivati alla conclusione che la sua morte è stato un tragico incidente.  Molto probabilmente la signora scivolò da una sponda del pavimento della sua soffitta e tragicamente finì intrappolata nell’intercapedine. Le autorità hanno accertato, che nel 2015, quando eseguivano il controllo , la scala per andare in soffitta era stata tirata giù. Nessuno però si accorse che alcune assi del pavimento erano rotte. Nella soffitta c’erano delle assi del pavimento che erano rotte e che guardando attraverso esse si poteva notare l’intercapedine, ma nessuno pensò a guardare bene. “Quindi la signora era andata in soffitta e un asse aveva ceduto e lei rimase intrappolata nell’intercapedine.”, ha detto Tricia Bentley, portavoce del medico legale. Si tratta di una casa a un piano con una soffitta. La Cerruti, è stata trovata al primo piano, dove c’è uno spazio tra le pareti e dove una persona può incastrarsi. Per quanto tempo sia rimasta lì  viva o se sia morta subito dopo la caduta è molto difficile da stabilire perchè abbiamo ritrovato solo ossa. Non possiamo escludere che la povera donna sia morta di inedia”. La donna ha sempre vissuto una vita molto solitaria. I suoi genitori erano morti quando lei era giovane, e sebbene risulti che lei sia stata precedentemente sposata due volte, viveva da sola quando morì. I suoi unici parenti viventi sono dei lontani cugini. La donna per preservare maggiormente la sua privacy, aveva appeso alle finestre delle tende molto pesanti. Roxanne Davis, che era una vicina di Cerruti, è ancora incredula, perchè la polizia al tempo della denuncia non si è accorta di nulla. Quello che inquieta di più Roxanne che la povera Mary sia morta di stenti. La donna, finalmente è stata sepolta e ora riposa in pace.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here