Il peggior caso di cerume nella storia medica – video

0
568

Purtroppo chi lavora nel campo medico è costretto a vedere cose che non tutte le persone sono in grado di vedere. Il corpo umano è perfetto, ma a volte offre uno spettacolo che può essere rivoltante.

IL PIU’ GRANDE TAPPO DI CERUME

Un giorno si è presentato un uomo presso l’ospedale di Leicester, in Inghilterra e si è rivolto a un audiologo. L’Audiologia è quella branca della Medicina che si occupa della valutazione clinica dell’orecchio, eseguita da parte del medico specialista audiologo, che ha lo scopo di diagnosticare e trattare i disturbi del sistema uditivo e vestibolare (ipoacusia, acufeni, problemi di equilibrio). Essere audiologo, non è sempre facile e di certo bisogna avere uno stomaco forte, perchè non sempre ci si ritrova davanti a un bello spettacolo. L’audiologo Neel Raithatha, di recente ha dovuto rimuovere una quantità impressionante di cerume dall’orecchio di un paziente. Il medico ha dovuto combattere per più di 10 minuti per riuscire a estrarre il cerume dall’orecchio del paziente. Proprio lui, ha affermato che è stato il “caso peggiore” di cerume che abbia mai incontrato nella sua carriera decennale. La procedura standard, richiede non più di cinque minuti. In questo caso invece il cerume si era completamente bloccato all’interno dell’orecchio e non è stato possibile rimuoverlo con una semplice aspirazione. Il medico è stato costretto ad usare un gancio e poi raschiare piano piano il cerume che si era accumulato. Durante la sua operazione, Raithatha fu costretto a usare un gancio per le orecchie per raschiare la cera indurita, e lo ha definito, come il caso più difficile con cui abbia avuto a che fare. Il cerume in se per se non comporta gravi pericoli di salute, ma l’udito ne può risentire. L’audiologo ha spiegato che: “L’accumulo è avvenuto da anni di  uso frequente di cotton fioc che non è consigliabile in quanto spinge ulteriormente il cerume nel condotto uditivo“. Mentre nella maggior parte dei casi, il cerume esce da solo, a volte può invece bloccarsi. Il cerume ha lo scopo di proteggere le orecchie, ma quando la produzione è troppa si va a formare il così detto tappo di cerume. “tappo” si forma quando, per motivi igienici o patologici, il cerume non è in grado di scorrere verso l’esterno del padiglione auricolare. In condizioni fisiologiche, infatti, la sottile peluria presente nel canale uditivo favorisce lo scorrimento del cerume dall’interno verso l’esterno, impedendo che la sostanza ceruminosa ristagni nel condotto uditivo. Speriamo che questa sia l’ultima volta che il paziente in questione, si è dovuto rivolgere ad un audiologo, poiché posso solo immaginare quanto spiacevole debba essere stata la procedura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here