La madre lo ha torturato e fatto assistere ai suoi incontri…la corte lo ha assolto

0
173

Questo ragazzo ventenne Dominik, ha subito diverse torture tutti i giorni della sua vita. La madre del ragazzo, la quarantenne Agnieszka K., era dipendente dall’alcool.

LA STORIA

Il ventenne ha confidato quello che gli è successo. “Mi ha terrorizzato. Quando tornavo dal lavoro la trovavo ubriaca insieme con l’uomo di turno. Mi mise a  dormire nel seminterrato. Ho provato a parlarci, ma lei non mi ha mai ascoltato. Sono stato derubato del denaro. È durato anni. Ho avuto paura di andare alla polizia perché temevo che sarebbe stato peggio. Mia madre ha portato uomini a caso a casa, ed ha fatto sesso con loro davanti a noi bambini! Quando alla fine, qualcuno si è interessato alla nostra situazione, hanno portato via mio fratello di 7 anni.” L’unica persona che ha cercato di aiutare i ragazzi è stata la nonna materna. Maria Kopeć, ha cercato di difendere i bambini e ha cercato di farlo con tutte le sue forze. Il peggio, tuttavia, si è verificato quando sua figlia è andata in riabilitazione e ha incontrato Rafał P., di 36 anni. Rafal ha avuto un’influenza ancora più negativa su di lei. Dopo la terapia, si è trasferito nella casa di famiglia di Dominik. Il ragazzo è stato picchiato, umiliato e derubato. La nonna insistette perché suo nipote vivesse con lei, ma Dominik, non ha voluto mai lasciare sua madre per paura che Rafal le potesse fare del male. La donna non ha invece mai protetto suo figlio. Purtroppo una sera, stanco delle torture che subiva, accoltellò il compagno della madre con 14 colpi con un coltello.Durante il delitto ha anche ferito sua madre. Agnieszka K. è stata ricoverata in ospedale e il suo convivente è morto. Dominik è stato arrestato, ma tutti quelli che hanno conosciuto la sua storia  hanno simpatizzato con lui. Il ragazzo ha detto: “Quando sono stato arrestato, pensavo di aver sbagliato. È stato difficile per me. Il sostegno di mia nonna mi ha aiutato molto. Mi ha incoraggiato. Non ho mai pensato che sarei stato capace di fare cose del genere.” A gennaio la Corte d’appello di Breslavia ha rilasciato il ventenne. Determinati in questa faccenda, sono state le testimonianze della madre, che ha ammesso che lei e il suo compagno stavano abusando dei figli. Il difensore del ragazzo ha detto: Dominik non ha avuto nemmeno la supervisione della polizia. Può muoversi in modo libero. Lui è un uomo libero. La corte ha dichiarato che il ragazzo non può essere condannato, perchè ha agito solo per legittima difesa. La colpa non era stato del ragazzo, ma della società che non l’ha difeso. Ha attraversato un inferno inimmaginabile, e grazie al fatto che nessuno lo ha aiutato in tempo, c’è stata una tragedia … 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here