Questa donna coraggiosa con la sua storia, vuole aiutare tutte le donne che sono vittime di abusi domestici

0
142

Questa donna coraggiosa con la sua storia, vuole aiutare tutte le donne che sono vittime di abusi domestici. Il coraggio di questa donna nel raccontare la sua storia è pari alla  tenerezza e al pudore con cui lo fa. Emma Murphy, di 26 anni, di Dublino, Irlanda, ha incontrato l’uomo  dei suoi sogni tre anni e mezzo fa. Si sono innamorati e hanno avuto due figli: Saverio e Arabell

LA FINE DI UNA FAVOLA

Emma pensava di avere una famiglia felice, fin quando non ha scoperto che il suo compagno la tradiva con una cliente che frequentava la palestra gestita dall’uomo……il suo bel mondo incantato, si è lacerato in un solo momento. Nel momento in cui ha chiesto spiegazioni al marito sulla sua infedeltà, l’uomo è diventato violento ed  ha iniziato ad abusare di lei. Seduta sulle scale di casa con un occhio nero e le lacrime lungo il viso, questa mamma di due bambini ha detto: “Era l’amore della mia vita e l’ho amato con tutto il cuore. Purtroppo l’anno scorso ho scoperto che mi ha tradito con una delle sue clienti. Lui ha negato, ma un giorno, lei mi ha contattato e mi ha detto che era incinta. Lui ha continuato a negare, ma quando mi sono arrabbiata e gli ho preso il telefono e lo gettato, lui mi ha colpito con un pugno in pieno viso.Da quel momento è iniziato l’inferno, mi ha spaccato più volte la testa e in più continuamente e mi ripeteva che ero una paranoica e una psicopatica e che un giorno o l’altro mi avrebbe uccisa. Credevo che la colpa fosse mia se lui aveva quelle reazioni, pensavo che fossi io con i miei atteggiamenti a renderlo violento. Si perchè lui fino ad allora raramente aveva alzato le mani, anzi per essere sincera una sola volta da quando ci conoscevamo. Poi mi aveva chiesto scusa e giurato che non lo avrebbe mai più fatto. Alla fine però ho capito che non ero io quella sbagliata e ho trovato il coraggio di ribellarmi e lasciarlo. Se ho raccontato la mia storia, è solo per incoraggiare tutte quelle persone che vivono nel terrore e non hanno il coraggio di ribellarsi, di non cedere a ricatti affettivi. Ho rischiato la vita, ma ce l’ho fatta, quindi forza non permettete che nessun uomo alzi mai le mani su di voiOggi sono una madre single di due figli splendidi Quando chiedono dove il loro papà , rispondo che non è più qui in giro……Se anche tu sei vittima di violenza, ricorda il coraggio è in te, allontanati da tutto ciò che è nocivo, dalla violenza. Vai dai tuoi amici, dalla tua famiglia e parlane con loro, non nascondere tutto per la vergogna. Chi deve vergognarsi non sei tu! Soprattutto se hai figli. Non è giusto che i figli debbano assistere a tutta questa violenza. Nessun uomo ha il diritto di alzare una mano su di una donna.” Le persone che sono venute a conoscenza della sua storia dai social, le hanno scritto:”Spero che lui non ritorni mai più.” Un altro utente ha scritto: “Da un uomo che è cresciuto assistendo a continue scene di violenza domestica, oltre che di esserne stato una vittima , vi chiedo di trovare la forza e il coraggio di alzarvi in piedi e di rompere il ciclo. Nessuno dovrebbe passare attraverso questo angoscia, paura e dolore. Uomo o donna che sia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here