Una donna scopre 14 ‘vermi vivi’ che vivono nei suoi occhi e che si nutrono di lacrime

0
5486

Riuscite a credere che una cosa così orribile possa accadere? Con così tante malattie nel mondo, sapere che vermi brulicanti potrebbero vivere dentro i nostri occhi non è una cosa molto bella e facile da accettare.

I VERMI

La vita di Abby Beckley, una ragazza di 27 anni,  divenne un incubo, quando all’improvviso i suoi occhi iniziarono a pruderle. La prima cosa che pensò e che le fosse entrato della polvere o qualcos’altro negli occhi, quindi prese uno specchio e iniziò a guardare cosa avesse. Si sentì male, quando vide che un piccolo verme si stava agitando nel suo occhio. Abby, risiede in Oregon, ma quando accadde l’incidente si trovava in viaggio per raggiungere l’Alaska. La scoperta fu troppo scioccante e il fastidio, aumentava di minuto in minuto, per cui decise di ritornare nell’Oregon e consultare immediatamente un medico. Purtroppo nel frattempo la ragazza scoprì altro quattro vermi nei suoi occhi! Il medico che la visitò rimase scioccato, perchè non aveva mai visto una cosa del genere. Purtroppo il dottore comunicò ad Abby che non esisteva nessun medicinale atto ad uccidere i vermi, senza che questo avesse provocato danni anche agli occhi. L’unica cosa possibile era di estrarre manualmente gli animali. Il dottor  Erin Bonura le disse: “So che sembrerà una cosa bizzarra e strana chiederle di rimuovere i vermi mano mano che si formano, ma questa è la cosa migliore da fare, perché se dovessi prescriverle un rimedio, i parassiti moriremmo, ma anche i suoi occhi” In un paio di settimane  Beckley catturò circa 14 vermi. I vermi che hanno colpito la ragazza si chiamano  “Thelazia gulosa”, ed è un verme che a volte può ritrovarsi negli occhi dei bovini. Il suo, è il primo caso umano. La malattia proviene da una mosca che si nutre di lacrime e Beckley non ha idea di come si sia potuta ammalare. La povera ragazza è costretta ancor oggi a eseguire manualmente l’operazione, sapendo che purtroppo non potrà mai risolvere altrimenti il suo problema!

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here