Violenta la figlia e le persone stanno sottoscrivendo una petizione per chiedere questo tipo di condanna…..

0
8980

Quando la madre della piccola si è sposata, pensava di averlo fatto con l’uomo dei suoi sogni, il principe azzurro della sua vita. Lei già con una figlia, credeva di aver trovato un padre amorevole per la piccola.

Lui le aveva giurato amore eterno e che si sarebbe preso cura della bimba come se fosse sua!

La storia è ambientata a Cottageville nello stato occidentale della Virginia, dove un uomo di nome Benjamin Taylor 32 anni è stato  accusato di omicidio di primo grado della figlia della sua compagna. La bimba di  appena nove mesi è morta due giorni la tragedia.

Amanda Adkins di trent’anni,  la mamma della piccola, ha dichiarato alla polizia che era andata a fare un pisolino e al suo risveglio, non ha più trovato la piccola lasciata a dormire beatamente  nella sua culla. Ha iniziato a guardare in tutte le stanze ed è stata presa dal panico pensando ad un rapimento, in quanto la piccola di appena nove mesi, non sapendo ancora camminare  non sarebbe potuta andare da nessuna parte. Non trovando nè lei, nè Benjamin, ha pensato che la piccola si fosse svegliata e che l’uomo per permettere alla sua compagna di riposare avesse preso la piccola e fosse sceso con lei  al piano seminterrato dove si trovava anche  la lavanderia. Benjamin non c’era, ma  in quel momento è iniziato il suo incubo. Lì ha trovato sola la piccola  Emmaleigh.


Emmaleigh era tutta sanguinante e priva di sensi. La donna che non riusciva a capire cosa fosse successo, ha chiamato immediatamente i soccorsi che immediatamente sono intervenuti. La piccola però è spirata dopo 48 ore.

La polizia allertata dalle autorità sanitarie, ha immediatamento cercato di capire cji fosse l’autore che aveva compiuto atti così violenti contro una piccola di appena nove mesi. Il comandante della polizia. ha detto ai giornali di non aver mai visto tanta violenza fisica nei confronti di una bimba di quell’età . Gli abusi che aveva sopportato la piccola sono stati inimmaginabili e tali da portarla alla morte.

Da prima hanno sospettato della complicità della mamma, ma poi hanno scoperto che il marito della donna, approfittando del fatto che la donna dormisse, ha prelevato la piccola dalla culla e la portata nella lavanderia, dove ha abusato ripetutamente di quell’angelo.

Tutti concordano nel sostenere , che  Benjamin Taylor, non sia altro che un mostro travestito da essere umano.

Il fatto ha colpito talmente l’opinione pubblica che è stata indetta una petizione firmata da persone provenienti da tutti gli Stati Uniti.

In questa petizione si chiede che  l’aggressore non sia messo in carcere ma appeso in pubblico e sottoposto alla giustizia delle persone  al fine di subire la stessa sorte della bimba e che questo diventi  monito ed  esempio per tutti coloro che aprofittano e abusano…..una gogna moderna insomma.

La giustizia, non potrà mai permettere questo, anche se per l’ordinamento giudiziario della Virginia l’uomo sarà condannato alla pena di morte, ma le persone continuano a raccogliere firme nella speranza che la loro richiesta venga accettata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here